Ecco perchè respingere i barconi di clandestini è sbagliato

Senza perdere tempo in inutili polemiche politiche, una breve spiegazione del perchè non è giusto respingere i clandestini, direttamente in acque internazionali, impedendogli di toccare terra.

E’ un problema fisiologico

barconeLa maggior parte dei clandestini presenti sui barconi, ancora prima di avvicinarsi all’Italia, è già considerabile come superstite. E’ noto infatti che il viaggio in mare è solo l’ultima parte dell’odissea a cui sono sottoposte la maggior parte delle persone che finiscono poi sul “barcone”. Queste carrette del mare sono (stra)popolate principalmente da due tipi di persone.

  1. la prima categoria è rappresentata dagli scafisti, gli organizzatori del viaggio, e dai delinquenti che si infilano tra le altre persone, tra i poveracci. Questi criminali solitamente sono degli abituali e si malvestono appositamente per apparire come gli altri.
  2. La seconda categoria consiste nei poveracci che prima di salire sul barcone si sono sparati chilometri  e chilometri a piedi, senza acqua, senza bagaglio e senza assistenza. Hanno pagato tutto quello che avevano (o quasi) per potersi pagare il viaggio; oppure hanno promesso a quelli della categoria 1. di pagare in comode rate vitalizie commettendo (inconsapevolmente e non) le più ignobili delle professioni al limite della legalità.
    Solitamente queste persone iniziano a morire durante il viaggio stesso; per motivi fisiologici: per la sete (disidratazione), la fame, la malattia o qualsivoglia altro stremante motivo fisico/fisiologico.

E’ incivile

E’ incivile punire la categoria 2 per respingere quelli della 1. I più incivili di tutti sono gli altri Paesi europei: che da tempo si nascondono dietro l’Italia, approvando leggi interne orribili, per evitare di accogliere i clandestini in arrivo dalle zone calde (in tutti i sensi) del mondo ..e fanno orecchie da mercante quando l’Italia (rappresentata da qualsivoglia governo) tenta di far capire che arrivano tutti da noi, ma non per questo li dobbiamo gestire tutti noi.

immigrato

L’Italia è il porto a sud dell’Europa

..ed è anche la terra di nessuno in cui le leggi si possono non rispettare (specie se sprovvisti di documenti), in cui il foglio di via è solo un pezzo di carta igienica, in cui è lecito scappare dai centri d’accoglienza (in altri Stati europei non solo è reato, ma è passibile di immediata reazione armata); l’Italia è il paese da cui è più facile introdursi in Europa, etc. etc.

polizia

Potrebbe essere una protesta..

..quella di respingere tutti, a prescindere, fino a quando l’Europa non si sveglia ad aiutare l’Italia nel gestire la mole di immigrati irregolari che sbarcano qui. Il problema è che così facendo s’ammazzano anche degli innocenti: dovendo tornare indietro con il loro “barcone” rischiano di affondare o, peggio, di morire durante il viaggio di ritorno.
La legge prevede abbeveraggi e cure mediche di emergenza anche in mare, prima di “respingere”, ma sono di fatto impossibili.

Io non sono un antiberlusconiano, no, no proprio. Non sono uno di quei malati religiosi dell’antiberluconismo che rifiutano come un dogma-reverso ogni idea partorita dal Cav o dai suoi. Sono uno che pensa con la propria testa e ho anche notato con sufficienza che questo problema dei “barconi”, tanto semplice quanto evidente, non è stato carpito a pieno nemmeno dalle opposizioni.

In questo articolo non sono ammessi commenti litigiosi, politicanti, propagandistici e volgari: verranno brutalmente cassati.

lampedusa

Quanto ci rimprovera l’Europa è giusto..

esattamente come sarebbe corretto che gli altri paesi europei contribuissero a gestire il flusso di immigrati. La soluzione io la vedo semplice, semplicissima: basterebbe espropriare una (piccola) parte delle acque e delle terre di frontiera (non solo italiane) e dichiararle territorio internazionale sotto la responsabilità di tutti i paesi europei. In questa zona gli immigrati verrebbero soccorsi, curati, messi in quarantena (se serve) e rimessi in sesto. Verrebbero analizzate le loro richieste di asilo politico direttamente da parte di agenti provenienti da tutta Europa ..e da qui sarebbero rispediti a casa tutti i non aventi diritto ad entrare in Italia, Spagna, Francia …insomma: in Europa!
Questo sistema faciliterebbe anche il riconoscimento di quei pezzi di letame degli scafisti, schiavisti, sfruttatori; dei delinquenti recidivi, etc.

L’America lo faceva ai tempi degli immigrati italiani

..con scarso successo in realtà, ma c’è da dire che ai tempi, con i mezzi di allora era veramente difficile gestire una quantità di immigranti così elevata (ai tempi come ora). Oggi come oggi ci sono i mezzi per prendere le impronte a tutti, si, proprio, in modo da poter riconoscere i criminali dagli onesti. Sarebbe possibile costruire un database condiviso, in collaborazione con gli altri Paesi europei, per evitare che gli scafisti e gli schiavisti passino inosservati e impuniti. Ogni Paese europeo farebbe la sua parte, anche chi di coste e “lampeduse” non ne ha.

In questo modo si verrebbe anche a sapere che molti degli Stati europei che oggi ci criticano, in materia di immigrazione stanno messi peggio di noi: legislativamente e umanamente.


Lunga vita e prosperità

Annunci

Tag: , , , , ,

3 Risposte to “Ecco perchè respingere i barconi di clandestini è sbagliato”

  1. Fort Says:

    La soluzione che Ella prospetta è molto interessante e degna di nota.
    Sfortunatamente io sono nessuno.

    A mio modesto parere presenta un punto debole: richiede una partecipazione attiva di tutti gli Stati, o quasi:
    E qui la vedo veramente difficile.
    Un saluto

  2. Antonio Says:

    non sono d’accordo, questa è demagogia pura. Incivile un corno, i clandestini devono andarsene tutti… oppure tutti dentro? Paga lei per tutti? Clandestini fuori subito, barconi respinti e via anche i migranti regolari che non pagano le tasse ed infrangono le leggi.

  3. Ivan Italico Says:

    Provo a rispondere alle sue affermazioni.

    Affermazione 1.
    “La maggior parte dei clandestini presenti sui barconi, ancora prima di avvicinarsi all’Italia, è già considerabile come superstite”

    Risposta 1.
    Tutte le persone che si trovano sui barconi, prima di salire, erano “non superstiti”, al sicuro e lì dovevano restare.

    Affermazione 2.
    “La seconda categoria …(eccetera)……..oppure hanno promesso a quelli della categoria 1. di pagare in comode rate vitalizie commettendo (inconsapevolmente e non) le più ignobili delle professioni al limite della legalità.”

    Risposta 2.
    E’ una affermazione campata in aria.
    Qui si tratta di guardare i fatti.
    I fatti dicono che c’è un’invasione!
    Basta andare nei centri delle città italiane per vedere migliaia o decine di migliaia di africani e medio orientali per strada a ciondolare o fare mercatini improvvisati privi di licenza, delinquere, spaccio di stupefacenti, prostituzione, sfruttamento della prostituzione e altro.
    Nel migliore dei casi aprono negozi o fanno lavori specializzati eo meno come dottori, operai eccetera, rubando il lavoro alla popolazione che ne ha diritto.
    E’ un modello di sviluppo che io considero sbagliato e da combattere anche con le armi.
    Non credo esista una soluzione “democratica” e pacipica a quest invasione.
    O ci sarà la fine di questa civiltà oppure ci sarà una rivolta armata ed organizzata.
    La Storia ha presentato entrambe le soluzioni e anche soluzioni intermedie.

    Commento finale.
    Questa non è “accoglienza”, io la chiamo “suicidio sociale dell’Italia”.
    E’ ragionevole che altre nazioni non accettino questa porcheria.
    Tutto avviene con il beneplacito del Vaticano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: